Cortometraggi

Lasciate un messaggio
(2015)
regia di Marco Fabbro


Una donna che parla al telefono, davanti a lei il mare. A chi parla? Le sue sono parole che cercano una riconciliazione, ma prima cos'è accaduto? Non lo sappiamo. Sappiamo solo che ora è importante perdonare e farsi perdonare.

Premi
Segnalazione
Corto a Muris 2016
Per la bellezza della fotografia e per la particolare attenzione nella composizione dell'immagine
Da segnalare un lungo applauso in sala per l'attrice Natalie Norma Fella 

===

Pixellòve (fiaba metropolitana)
(2013)
di Marco Fabbro e Giacomo Trevisan



"Una danza tecnicamente fluida e ferocemente trattenuta sulla rivincita della solitudine del diverso rispetto alla massa, in cui il soffocamento individuale offre opzioni di negazione alla sconfitta. Un inno al non conformismo di pochi. Grande attenzione per la qualità tenica di ripresa, montaggio e musicale."
(Motivazione della giuria al 6° premio "Cinegiovani e... Adulti", Treppo Carnico - Ud - 2014)

Una fiaba romantica: un appuntamento e un innamorato “differente”, con qualcosa in meno o forse in più. “Pixellòve” è una storia semplice eppure universale che parla del desiderio di sentirsi accolti e amati.

Con Giacomo Trevisan, Ilaria Pasqualetto, Massimo Cemolani, Carla Venuto, Iman Piccolo

Cast tecnico: Marco Fabbro (fotografia), Davide Lionetti (montaggio ed effetti visuali), Gabriele Dominutti (cameraman), Adriano Forte (suono), Riccardo Calderini e Riccardo Peterlunger (seconda unità video)

Musiche: Vincenzo Di Francesco

Produzione: Flabby Face – Cinema&Teatro (2014)
Cortometraggio realizzato con il patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro e della Provincia di Udine.

Note di regia
Tutto parte da un incontro al buio e da una grande delusione. E da tante domande: come ci vedono gli altri? E come ci vediamo noi? Con “Pixellòve”, in questo tempo in cui l’immagine è tutto, abbiamo giocato proprio sulla sua distorsione, distorcendo il volto del protagonista. Capita spesso che lo sguardo degli altri ci faccia sentire inadeguati per il nostro aspetto, perché non rientriamo in certi canoni. Però, se andiamo a guardare bene sono proprio le nostre caratteristiche, magari i nostri difetti, a renderci quello che siamo: speciali! “Pixellòve” è Una storia semplice eppure universale che parla del desiderio di sentirsi accolti e amati.

Premi
1° Premio Assoluto
VI ed. "Cinegiovani e... Adulti"

Ass. Cult. Elio Cav. Cortolezzis Treppo Carnico (Ud), 2014

Miglior corto
II edizione del contest Inastrovisione
Castellana Grotte (BA), 2014

Premio per i migliori effetti digitali
Gold Elephant World 2014 Catania

1° Premio Miglior Corto Genere Fiction
8° Concorso ILCORTOit 2013

Menzione Speciale per la sceneggiatura
Sezione Corto86
Premio internazionale per la sceneggiatura Mattador, 2011


===
The black stuff 
(2012)
regia di M. Fabbro


===
La scelta
(2012)
regia di G. Zannier

===
The Raven
(2003)
dall’ omonima poesia di E. A. Poe
regia di A. Youssef

Nessun commento: